Skip to content Skip to footer
Graziadei

Strudel di mele

L’arte del produrre un ottimo strudel di mele del Trentino

Strudel di mele Graziadei

Lo strudel di mele rappresenta il dolce tipico del Trentino, la sua origine è il frutto dell’incontro tra due culture diverse: quella turca e quella austro-ungarica. I Turchi vantavano nelle loro radici gastronomiche e culinarie un dolce, la Baklava, ripieno di frutta secca, pane e spezie.

Dall’incontro tra la cultura turca e austro-ungarica, pur così differenti tra loro, nacque un dolce nuovo, questa volta a base di un frutto sconosciuto fino ad allora ai turchi: la mela. Ed è stata proprio la coltivazione del melo nelle valli trentine a permettere l’ampia diffusione e il conseguente radicamento nella tradizione locale di questo dolce semplice per la natura dei suoi ingredienti.

“Ho sempre ritenuto che la bontà dello strudel sia il cuore del mio lavoro” – afferma Giuliano Graziadei, fondatore della Graziadei Surgelati. Quindi produco, sin dai primi impasti, pensando di essere io il primo cliente di me stesso: ciò che preparo deve piacermi, è l’ingrediente essenziale. A questo ho aggiunto l’ambizione di realizzare un sistema standardizzato per fare grandi numeri. Nel renderlo concreto sono stato aiutato dal freddo, il conservante più naturale che ci sia, e dalle nuove tecnologie, le quali permettono di raggiungere livelli elevati sia in termini di costanza sia in termini quantitativi. Lo strudel è un prodotto che nell’immaginario comune si mangia in inverno e in montagna. Cerchiamo di sdoganare questo pensiero: si può avere voglia di strudel in qualsiasi stagione e in qualsiasi luogo, anche in una località di mare. Un concetto che vorremmo inserire nella proposta turistica: un turista straniero che soggiorna in una regione del sud perché non potrebbe voler assaggiare un dolce tipico di un’altra regione? Non tutti i giorni, ma almeno uno su sette.